Il fiore dell’attesa

12,00 10,20

Una raccolta di versi che ruotano attorno al nucleo semantico dell’attesa e dell’assenza, declinato in differenti maniere, dalla tradizionale tematica amorosa a quella più metafisica, come se il mistero stesso dell’esistere fosse racchiuso proprio nel sentimento dell’attendere che qualcosa, qualcuno si manifesti: un amore, un miracolo, un temporale, la sera che segue il pomeriggio, la presenza disturbata e disturbante di una qualche divinità remota, un vento, una stagione.

È questo il momento, lo stato d’animo che “Il fiore dell’attesa” cerca di fotografare: piccoli lampi che cristallizzano la disposizione umana della sospensione, dell’aspettativa, dell’indugio. Un’attesa che ci conduce in un territorio sacro, quello della poesia, una sacralità interamente laica e umana, forse terapeutica, che si presenta quasi come un atto di resistenza discreta e civile in una società sempre più desacralizzata. Una poesia che nasce come slancio dello spirito negli anni così granitici di materia che stiamo vivendo.

Categoria:

Biografia

Alessandro Barbato è nato a Roma nel 1975. Dopo la laurea in lettere, ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in antropologia sociale presso l’École des hautes études en sciences sociales di Parigi. Ha pubblicato diversi contributi in lingua italiana e francese, soprattutto sul pensiero di Pier Paolo Pasolini. Attualmente insegna materie letterarie presso le Scuole Ebraiche di Roma.

Informazioni aggiuntive

ISBN

9788899820282

Collana

Petali e Corolle

Genere

Poesia

Anno di pubblicazione

2019

Formato

brossura, 80 pagg.

Progetto grafico copertina

Diego Civino

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il fiore dell’attesa”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP